La visita pre-concezionale

pensare_bimbo

Lo scopo di tale visita è quello di ricercare ed eventualmente svelare, la presenza di patologie a carattere ereditario o la presenza di fattori genetici che la donna talvolta ignora.
Inoltre, serve ad evidenziare l’esistenza di malattie che potrebbero richiedere una più assidua sorveglianza in corso di gravidanza quali il diabete e l’ipertensione arteriosa.
Utile anche una attenta valutazione dello stato di protezione anticorpale nei confronti di quelle malattie infettive apparentemente innocue, che potrebbero interferire con il normale sviluppo embrio-fetale, se contratte durante la gravidanza.



Per esempio, circa il 10- 15% della popolazione non è protetta nei confronti della rosolia e se è già stata trattata con il vaccino, circa un 5% non risponde, e comunque, la protezione può scomparire dopo 10-15 anni dall’inoculazione.

Anche per la varicella, i dati indicano come il 5% della popolazione non risulti protetta nei confronti della malattia.

Completa la visita un approfondito esame ginecologico (utero, tube ed ovaie).

Hai domande o dubbi su questo tema? Scrivi un commento a questo post.

Inserisci un tuo commento