Le Cellule staminali

Le cellule staminali per il suo futuro

La prima volta che terrai il tuo neonato tra le braccia capirai che, a partire da quel momento, penserai sempre alla sua salute ed inoltre sarai disposto/a a fare tutto il possibile, adesso e in futuro, per proteggerlo e prenderti cura di lui. Per questo è importante che prima della sua nascita apprenda tutto riguardo alla raccolta e alla conservazione del sangue del cordone ombelicale.

Che cosa sono le cellule staminali?

Si tratta di cellule progenitrici ovvero di “cellule madri”. Sono i blocchi costruttori in grado di moltiplicarsi e trasformarsi in tutte le altre cellule costituenti il nostro organismo quali le cellule ematiche, le cellule nervose e le cellule cardiache. Possono riparare la funzione dei nostri sistemi sanguigno ed immunitario ovvero degli organi del nostro corpo. Fino a poco tempo fa la fonte principale di tali cellule era il midollo osseo.

Negli ultimi 20 anni ci sono stati sviluppi entusiasmanti riguardo all’uso del sangue del cordone ombelicale per il trattamento di una lista sempre più lunga di patologie conosciute, in migliaia di pazienti. Le cellule del sangue del cordone ombelicale sono plurifunzione. Ciò significa che possono formare diversi tipi di cellule nel nostro sangue, ma anche altri tipi di cellule staminali differenziate (o gia predisposte).

Le cellule del sangue del cordone ombelicale sono plurifunzione. Ciò significa che possono formare diversi tipi di cellule nel nostro sangue, ma anche altri tipi di cellule staminali differenziate (o già predisposte).

Come possono salvare la vita?

Per vari anni, il trapianto di cellule staminali del sangue del cordone ombelicale è stato parte del trattamento di serie malattie del sangue, del sistema immunitario e di alcune forme di tumore.

Varie forme di leucemia, anomalie del sangue, anemie e disturbi autoimmunitari sono solo alcune delle malattie trattate con questo metodo, che fa parte ormai della pratica nedica standard.

Inoltre, la ricerca scientifica sta facendo progressi continui riguardo ad ulteriori usi delle cellule staminali del sangue del cordone.

Recenti studi clinici sul trapianto di cellule staminali per la riparazione del muscolo cardiaco, in seguito ad infarto del miocardio o ad insufficienza cardiaca, hanno portato a nuovi metodi terapeutici rivoluzionari per la medicina rigenerativa.

 

Perchè si tratta di un’occasione unica nella vita?

Nel caso di cellule staminali di derivazione cordonale ha letteralmente un’unica chance di prelievo: immediatamente dopo la nascita del tuo bambino. Dopo aver pinzato e reciso il cordone ombelicale, il sangue può essere prelevato da un medico o da un’ostetrica. L’intero procedimento è del tutto indolore, non è nocivo e dura meno di 10 minuti. Questo tipo di cellule staminali è di qualità eccellente.

Per questo il sangue del cordone ombelicale è così prezioso e unico. Molte sono le ragioni per cui decidere di conservare le cellule staminali :

◦ La compatibilità delle cellule è garantita al 100% per il tuo bambino e molto probabile per i componenti della tua famiglia. Le cellule sono disponibili immediatamente, vengono consevate da opportune banche del sangue dislocate in tutta Europa e possono essere trasportate in qualsiasi luogo richiesto.

◦ Trovare un campione di midollo osseo compatibile può risultare difficile e il trapianto può avere problemi di rigetto.

◦ Se la tua famiglia ha una predisposizione genetica per i tumori o per altre malattie, le cellule staminali cordonali possono costituire una risorsa di vitale importanza.

◦ Con il continuo progresso della scienza medica queste cellule trovano nuove applicazioni, per una salute futura migliore per i nostri figli e per noi stessi.

Che cosa succede prima e dopo il prelievo di sangue dal cordone ombelicale?

  • Dopo aver compilato e rispedito il formulario di consenso, la banca del sangue da te scelta ti invierà un Kit di prelievo. Il kit è appositamente studiato per conservare al sicuro il campione di sangue del cordone ombelicale del tuo bambino.
  • Non appena è stato effettuato il prelievo, il campione viene trasportato immediatamente ai laboratori dell’Instituto per essere conservato.
  • All’arrivo del campione, i dettagli riguardanti il neonato ed i genitori vengono immessi nel sistema di elaborazione computerizzato e provvisti di un numero di codice unico.
  • La separazione e la conservazione delle cellule staminali viene poi eseguite dal personale specializzato del laboratorio scientifico seguendo principi rigorosi, certificati dal Ministero della Salute. Le cellule staminali vengono separate dal resto del sangue, conservate in un sistema speciale a doppia sacca e collocate in un recipiente metallico per una protezione maggiore. Quindi vengono munite di codice a barre e poste in contenitori di vapore di azoto liquido a temperature pari a -196 ˚C.
  • Una volta completato l’intero procedimento, ti verrà inviata la conferma formale di ricezione e avvenuta conservazione delle cellule staminali del tuo bambino.
  • L’intero processo è gestito integralmente nella tutela dei dati personali.

Quali sono i costi?

I costi sono variabili a secondo della banca del sangue accreditata. Ad ogni modo, in considerazione dei possibili benefici per la tua famiglia, si tratta di un costo sorprendentemente ridotto.

Lasciati consigliare dal tuo medico ginecologo, che ti aiuterà e ti seguirà durante tutto il percorso per la conservazione del sangue del tuo cordone ombelicale.

Le domande e risposte più comuni sulle cellule staminali

Opinione errata :

L’uso delle cellule staminali è meramente sperimentale.

Realtà dei fatti :

Negli ultimi 20 anni sono stati eseguiti in tutto il mondo, nelle pratiche mediche standard oltre 10.000 trapianti di cellule staminali prelevate dal sangue del cordone ombelicale. Il primo trapianto riuscito di questo tipo è stato realizzato a Parigli nel 1988.

——

Informazione errata :

Le cellule staminali del sangue del cordone ombelicale possono essere utilizzate unicamente dalla persona da cui sono state prelevate.

Realtà dei fatti :

Le cellule staminali del sangue del cordone sono compatibili al 100% con il bambino da cui sono state prelevate. Il loro utilizzo per il bambino stesso (uso autologo) è divenuta una pratica medica standard. Tuttavia il campione può essere utilizzato anche dai genitori o da parenti collaterali del bambino poiché la possibilità di una vera compatibilità è consistente.

——

Informazione errata :

Non c’è ragione di conservare le cellule staminali perché la probabilità di averne bisogno è estremamente limitata.

Realtà dei fatti :

Studi eseguiti in passato (1997) indicavano che la possibilità di uso autologo, per il bambino stesso, era pari a 1:2700. Oggi, considerato l’aumento del numero di applicazioni, la statistica è salita a 1:400. Il progresso scientifico consente l’uso sempre più ampio di cellule staminali nella medicina moderna su base quasi quotidiana.

Se volete ricevere maggiori informazioni, sono a vostra disposizione per ogni ulteriore chiarimento sull’utilità e sulle metolodogie dell’estrazione e conservazione delle cellule staminali ombelicali.

Comments are closed.